Storie di Guerra in Tempo di Pace

CAMPAGNA DI PROMOZIONE SOCIALE REALIZZATA DALLA  PRO LOCO TRIESTE

AL FINE DI 

PROMUOVERE LA DIGITALIZZAZIONE DELLA MEMORIA STORICA DELLE FAMIGLIE  

La Pro Loco Trieste, nell’abito del progetto “Grande Guerra” che ha già avuto un notevole riscontro mediatico grazie alla ricerca sui prigionieri russi dell’Austria-Ungheria presenti nel retroterra carsico, ha ideato e realizzato un filmato volto a sensibilizzare alla digitalizzazione dei documenti storici relativi al primo conflitto mondiale, quali ad esempio diari, cartoline, fotografie, lettere etc. in possesso delle famiglie e che con il passare del tempo rischiano di andare perduti.

L’idea nasce dall’esperienza vissuta raccogliendo il materiale che ha consentito di realizzare un reportage storico in collaborazione con la troupe televisiva russa di NTV. In quell’occasione i volontari della Pro Loco di Trieste si sono resi conto che le informazioni ed il materiale in possesso delle famiglie intervistate era corposo ed in larga parte sconosciuto agli archivi storici ufficiali.

La campagna di promozione sociale, realizzato in collaborazione con UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia che comprende 6279 Pro Loco e oltre 500mila Soci in tutta Italia) prevede la pubblicazione sui social media di un filmato dedicato ai soldati della Prima Guerra Mondiale di ogni Patria ed ai loro eredi delle giovani generazioni. La durata del filmato è di circa 5 minuti ed è sottotitolata in inglese.

La Pro Loco di Trieste ha coinvolto nel progetto il Comitato Regionale UNPLI FVG, la ZKB-Credito Cooperativo del Carso, la Pro Loco di Fogliano-Redipuglia, la ProCasarsa, la Pro Loco Valli del Natisone ed è stata supportata dal  Comune di Trieste.

Michele Ciak, presidente della Pro Loco di Trieste, ricorda che la prima pro loco in Italia è nata nel 1881 a Pieve Tesino, in Trentino-Alto Adige, allora territorio dell'Impero austro-ungarico. Fa riflettere il fatto che la prima pro loco italiana, di fatto, nasceva proprio sul territorio dell'Impero Austro-Ungarico. Generalmente, quando si pensa alle attività delle pro loco esse vengono identificate con sagre e banchetti ludici; questa iniziativa invece, come tante altre di spessore culturale e/o basate sulle tradizioni locali, dimostra altresì che le pro loco sanno non solo essere attente testimoni ma soprattutto difensori di quell'identità territoriale, tradizionale e culturale, nel loro insieme, mantenendo viva l'attenzione sul passato delle genti che hanno costruito la personalità dei luoghi oggi punti di interesse per un turismo che punta su Cultura e Tradizione. Trasferire ai giovani le emozioni dei tempi passati e gli insegnamenti delle persone che hanno scolpito la storia dei luoghi è vitale per la nostra pro loco come per tutte le altre che aderiscono all’UNPLI.

Il lancio sui canali social è previsto in occasione del 99° Anniversario della fine ufficiale della Grande Guerra il giorno 11 novembre 2017.